In evidenza

  • condividi
  • |
  • |

10 giugno 2019

Fermata d'autobus

Venerdì 7 giugno presso l’Istituto Alberghiero “Minuto” di Massa si è svolta la presentazione del progetto didattico FERMATA D’AUTOBUS promosso da CTT NORD in collaborazione con la Coop. Itinera.
Obiettivo generale sensibilizzare i ragazzi degli istituti secondari di secondo grado sul  tema della legalità e delle regole per il corretto utilizzo del trasporto pubblico.
L’Educazione alla Legalità rappresenta, in una società  sempre più complessa e contraddittoria, uno degli aspetti fondamentali della formazione integrale della persona. Ha per oggetto la natura e la funzione delle regole nella vita sociale, i valori della democrazia, l’esercizio dei diritti di cittadinanza e significa elaborare e diffondere tra gli studenti la cultura dei valori civili per educare ad una nozione profonda dei diritti e dei doveri. Per le scuole non si tratta soltanto di realizzare o aderire ad un progetto, ma di costruire un percorso educativo che investa tutta l’Istituzione scolastica e in particolare i docenti di tutte le aree disciplinari, che devono a questo scopo ricercare e valorizzare i contenuti, le metodologie e le forme di relazione e valutazione degli apprendimenti. La legalità è riconoscibile quando si traduce in conoscenze sui principi che regolano la convivenza tra gruppi umani sempre più vasti, complessi e globalizzati e significa anche capire che le regole non sono e non vanno vissute come una imposizione: dalla più piccola alla più grande, tutte insieme esse rappresentano il risultato del patto sociale che garantisce libertà e dignità al singolo individuo.  
In base all’esperienza maturata nel corso degli anni nell’ambito dei progetti di valorizzazione del trasporto  pubblico realizzati da CTT Nord, l’Azienda stessa ha ritenuto interessante in questa occasione, coinvolgere il target degli studenti degli istituti superiori, come richiesto dal bando, attraverso un’esperienza formativa originale e coinvolgente, nella quale i ragazzi potessero sentirsi veramente protagonisti del percorso educativo e non semplici fruitori.
Un progetto formativo partecipato, volto  alla sensibilizzazione dei più giovani verso  forme di mobilità più rispettose dell’ambiente ed allo stesso tempo creativo capace di rendere concreti  gli aspetti più significativi del tema della legalità e della mobilità urbana.
Fermata d’autobus, è stato organizzato attraverso interventi di aula e percorsi sul territorio coordinati dalla presenza di operatori didattici esperti con l'obiettivo di fornire gli strumenti di base ai ragazzi per muoversi in autonomia e con consapevolezza con i mezzi pubblici nella loro città, sviluppare il senso civico dei giovani, stabilire una sorta di decalogo per usufruire dei mezzi pubblici nel pieno rispetto dell'altro, favorire a creare l'immagine del bus, non solo come mezzo di trasporto alternativo per rendere la qualità della vita nelle nostre città più sostenibile, ma anche come mezzo di incontro e socializzazione. Le informazioni acquisite durante la fase di aula del progetto sono state verificate attraverso un’esperienza sul campo: abbiamo realizzato un viaggio in bus con l’applicazione delle modalità di comportamento identificate in gruppo e sono state compilate alcune schede di rilevazione dati per valutare alcuni aspetti della mobilità urbana: tipologia utenti servizio, criticità, modalità di comportamento, richieste utenza ecc.
Le osservazioni e le riflessioni emerse dall’esperienza del viaggio hanno guidato i ragazzi nella scrittura di un testo, una vera e propria sceneggiatura che è stata la base di uno spot video di promozione del trasporto pubblico.

Il Vice Presidente CTT Nord Maurizio Paponi dichiara: “L’educazione civica ed il rispetto della legalità rappresentano i più alti valori ai quali qualsiasi comunità civile deve tendere. La diffusione di tali valori deve essere non solo un obiettivo ma addirittura un dovere per coloro che a vario titolo rappresentano direttamente o indirettamente o comunque sono parte integrante del settore pubblico. Proprio attraverso il rispetto di tali valori si esprime la libertà di ogni individuo. Troppo spesso si dimentica l’etimologia stessa del linguaggio che quasi sempre è intrisa proprio di quei valori troppo spesso trascurati. “Res publica” significa “cosa pubblica”, ovvero “cosa di tutti” e si contrappone alla “res nullius” che è cosa di nessuno. La “cosa pubblica”, è dunque di tutti noi. Tutti ne siamo proprietari. Tutti dobbiamo, di conseguenza, trattarla con lo stesso rispetto cui con cui trattiamo le nostre cose. Ed il servizio di trasporto pubblico non fa eccezione alla regola. Questi sono i principi a cui si ispira il progetto didattico FERMATA D’AUTOBUS, giunto alla terza edizione che CTT Nord è onorata di promuovere e patrocinare. Perché siamo fermamente convinti che è proprio attraverso le menti fertili dei ragazzi che si aprono al mondo, si possa veicolare il messaggio di un futuro migliore fondato sul rispetto, sulla integrazione e sulla legalità”.

Presenti anche Beatrice Gavarini, responsabile ai trasporti della Provincia di Massa Carrara e Vincenzo Genovese, funzionario dell'Ufficio Scolastico di Massa Carrara, che hanno espresso parole di apprezzamento al progetto.

COORDINAMENTO CTT NORD
Il progetto si è avvalso della collaborazione di Bruno Bastogi e Giancarlo Pianini, responsabili rispettivamente dell'area trasporti CTT Nord di Livorno e Massa Carrara, che hanno introdotto nelle classi e valorizzato il tema della sicurezza e del rispetto delle regole sui mezzi pubblici.

COORDINAMENTO COOP. ITINERA
Carlo Neri e Valeria Morgantini di Itinera entrambi con una formazione teatrale ed esperienza consolidata nell’ambito della didattica e della formazione hanno seguito il processo di creazione dello spot promozionale supportando i ragazzi nella fase di ideazione e di drammatizzazione.
Virginia Chirici giovane video maker ha documentato tutte le fasi di lavoro durante gli incontri di aula ed ha creato i video spot.

HANNO PARTECIPATO AL PROGETTO PER LA PROVICIA DI MASSA CARRARA
ISTITUTO ALBERGHIERO MINUTO
Studenti delle classi III CA e III SA.
Un ringraziamento all’insegnante e Vice Preside Giovanna Ponzanelli.

Il progetto è finanziato dal CTT NORD quindi è stato gratuito per le scuole.